Cronaca

Sesso in strada, la denuncia: “Non possiamo più affacciarci”

NAPOLI. Continuano le polemiche intorno alla movida napoletana. Ancora una volta il livello di degrado al centro storico, durante le notti di balli e fiumi di birra, raggiunge un livello che scatena l’ira dei residenti. Nella notte di sabato 28 ottobre si è verificato un altro episodio di sesso in strada nell’area compresa tra piazza Garibaldi e il Vasto, una delle zone più centrali di Napoli.

 

La denuncia dei residenti: «Saremo costretti ad andare via dal quartiere»

 

Non è la prima volta che a Napoli, così come in altre grandi città d’Italia, si verificano scene di sesso in strada. L’ultima, pochi mesi nei pressi di piazza San Domenico Maggiore, aveva fato aumentare i controlli e gli interventi delle forze dell’ordine. Nonostante ciò il fenomeno non stenta a morire e, dopo l’episodio della scorsa notte, si alza la voce di protesta dei residenti che si mostrano esausti della situazione.

«Non possiamo neanche più affacciarci alle finestre – sbottano le persone che abitano nei pressi del centro storico – perché rischiamo di ritrovarci davanti a scene come quelle girate nel video. La cosa più brutta è che siamo costretti a vietare balconi e finestre anche ai nostri figli. Saremo costretti ad andare via dal nostro quartiere».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button