Cronaca

Napoli, da settembre via libera alle Prime Comunioni. Ancora vietato sposarsi di domenica

Apertura alla celebrazioni delle prime comunioni Napoli. Un via libera che avverrà il prossimo 1 settembre mentre resta il divieto per i matrimoni la domenica. Un’apertura del Cardinale Crescenzio Sepe, sulla scorta degli orientamenti della Conferenza episcopale italiana e in seguito “all’approfondimento” fatto con la Conferenza dei vescovi della Campania.

Via libera alle prime comunioni Napoli

Per quanto riguarda le Prime Comunioni, la nota spiega “a partire da settembre prossimo possono tenersi le celebrazioni per amministrare la Prima Comunione ai bambini, ma anche agli adulti laddove previsto. Sarà responsabilità del parroco verificare, in coscienza, la preparazione dei candidati e definire le modalità di partecipazione dei parenti e dei fedeli nel rispetto delle norme di prevenzione fissate dalle autorità nell’interesse di ciascuna persona e di tutti”.

I matrimoni

“In continuità con la tradizionale scelta pastorale fatta dalla nostra Arcidiocesi e da altre Diocesi della Campania, è vietata la celebrazione nella festa domenicale. Circa il numero dei presenti e le modalità di partecipazione resta doveroso rispettare le regole fissate dalle autorità civili e condivise dalla Cei”.

Cresime ancora sospese

“Sospese le Cresime fino a nuove disposizioni della Cei. Consentite le feste patronali all’interno dell’edificio parrocchiale e sempre nel rispetto di tutte le norme di prevenzione che si stanno osservando in questo tempo di pandemia. Per quanto riguarda manifestazioni esterne e successive al momento cultuale ogni autorizzazione va richiesta dall’apposito Comitato esclusivamente alle autorità civili”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto