Cronaca

Smonta dal turno e si schianta con l’auto: Andrea muore a 46 anni | Fatale un colpo di sonno

Andrea Esposito aveva 46 anni stava rientrando a Cassino dove viveva

Un infermiere dell’ospedale Veneziale di Isernia ha perso la vita in seguito a un incidente stradale sulla ss 85, nel tratto tra Pozzilli e Venafro: il 46enne, originario di Napoli, stava rientrando a Cassino, dove viveva, terminato il turno di lavoro. Si chiamava Andrea Esposito e lavorava da una settimana nel Reparto di Psichiatria. L’incidente è avvenuto a causa di un colpo di sonno dopo un turno di notte.

Incidente tra Pozzilli e Venafro: muore infermiere 46enne originario di Napoli

L’uomo è morto sul colpo: sono risultate inutili le operazioni di soccorso del 118; per i rilievi sono intervenuti i carabinieri di Venafro. Secondo una prima ricostruzione dell’incidente, il 46enne ha perso il controllo dell’auto finendo contro il guardrail. All’origine dell’accaduto un colpo di sonno che non gli ha lasciato scampo.

Andrea Esposito, nato a Napoli, era cresciuto a Cassino dove viveva e aveva frequentato tutte le scuole. Padre di una 24enne anch’essa futura infermiera, da 10 giorni appena lavorava ad Isernia dopo aver viaggiato come pendolare per anni. Sono tanti i messaggi di cordoglio sui social nelle ultime ore.

Articoli correlati

Back to top button