Economia

Sorrento: borse di studio ai diplomati con 110 e lode

SORRENTO. L’anno scorso è stata istituita l’Associazione Architetto Francesco Scarpato, dedita alla promozione di iniziative di stampo sociale e culturale, presieduta dallo stesso Scarpato e formata da Luigi Mancusi, Steven Scarpato e Antonino Di Maio. Grazie ad essa, il professionista ha deciso di devolvere borse di studio ai ragazzi meritevoli: così, a tutti gli studenti che hanno conseguito il diploma nell’estate 2017 con 100/100 e lode, spetta la somma di 1000 euro.

In occasione della cerimonia che inaugura l’anno scolastico del Liceo Salvemini, tenutasi presso la sala Ulisse del Centro congressi dell’Hilton Sorrento Palace, ventitré allievi dell’Istituto specialistico San Paolo, del Liceo classico Marone e dello stesso Salvemini hanno ricevuto l’assegno direttamente dal dottor Scarpato. L’erogazione delle borse di studio simboleggia un gesto di vicinanza alle persone «particolarmente meritevoli» o più bisognose in generale. Difatti, all’associazione si deve anche il restauro della cucina della casa di riposo Sant’Antonio di Sorrento, nonché la donazione di una struttura sanitaria all’ospedale Santobono di Napoli.

Nel corso della cerimonia, Francesco Scarpato ha consegnato le borse di studio commosso, consapevole di come questo atto di gentilezza possa agevolare giovanissimi che si accingono ad intraprendere un percorso universitario. «In questo momento storico in cui l’egoismo e l’individualismo prevalgono sulla solidarietà – dice Patrizia Fiorentino, preside del Liceo Salvemini – l’iniziativa dell’architetto Francesco Scarpato rappresenta un fulgido esempio di amore verso il prossimo ed in particolare i giovani, che si sono sentiti gratificati per il loro impegno e la serietà che hanno profusi negli studi».

Articoli correlati

Back to top button