Cronaca

Sorrento, droga e violenza sessuale ai danni della cameriera: chiesti 8 anni per il ristoratore

Sorrento, droga e violenza sessuale ai danni della cameriera: chiesti 8 anni per il ristoratore Mario Pepe. La ragazza fu venduta per 100 euro a sua insaputa.

Il ristoratore di Sorrento rischia 8 anni

L’accusa ha chiesto ben 8 anni e 4 mesi di reclusione per Mario Pepe, il ristoratore di Sorrento accusato di aver somministrato droga a una cameriera del suo ristorante e di averla poi sottoposta a violenza sessuale.

Come riporta “Internapoli”, i fatti risalgono al 12 novembre 2015, quando la vittima si sarebbe trovata in una situazione molto particolare: avrebbe prima assunto cocaina mentre cenava nel ristorante dell’imputato. Poco dopo, stando alle testimonianze della giovane e alle prime ricostruzioni, la ragazza si sentì male. Dopo essere svenuta, si ritrovo nuda sul bancone del locale.

Solo grazie alla confessione di un amico, la ragazza aveva scoperto di essere stata “venduta” per 100 euro a Pepe, il quale avrebbe utilizzato la droga dello stupro per ottenere piacere sessuale. A dicembre del 2018 Pepe fu arrestato dagli agenti del commissariato di Sorrento che hanno in seguito scoperto un giro di festini a base di droga e alcol all’interno del locale della Sorrento bene.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto