Cronaca

Sparatoria con la Polizia a Napoli, muore rapinatore di 17 anni

Notte di sangue a Napoli dove un rapinatore 17enne è morto dopo un conflitto a fuoco con la Polizia. La vittima è Luigi Caiafa. Gli agenti sono intervenuti per sventare una rapina.

Tentata rapina a Napoli, muore 17enne

Il rapinatore, un minore, è morto e un altro è stato arrestato in un conflitto a fuoco con la polizia. Gli agenti hanno sparato nel tentativo di sventare una rapina ai danni di alcuni minorenni all’angolo tra via Duomo e via Marina, nel cuore della città.

L’altro giovane finito in manette è il 18enne Ciro De Tommaso, il figlio di Genny la Carogna, ultras del Napoli diventato noto alle cronache nel corso della partita prima della quale venne ucciso il tifoso Ciro Esposito, poi arrestato e adesso diventato collaboratore di giustizia. L’arma utilizzata dai due giovani per la rapina è stata sequestrata.

La sparatoria

I due giovani a bordo di uno scooter avevano bloccato un’auto e armati di pistola stavano rapinando le tre persone a bordo. Sul posto è intervento un equipaggio dei Falchi della polizia. Il rapinatore 17enne è rimasto ucciso da un colpo di pistola mentre l’altro veniva arrestato. Entrambi erano già conosciuti alle forze dell’ordine.

Il messaggio di Giuliano e Gabrielli

Il Questore di Napoli Alessandro Giuliano ha commentato: “Il Capo della Polizia, con cui sono in costante contatto e che segue attentamente la vicenda, pur nel pieno rispetto degli esiti dei doverosi accertamenti della Magistratura e dell’umana pietà per la morte di un ragazzo, mi ha raccomandato di rinnovare la sua vicinanza e il sostegno agli operatori della Polizia di Stato come delle consorelle forze di polizia che sono chiamati, rischiando la vita, ad affrontare un contesto criminale diffuso ed estremamente pericoloso”.

 

Articoli correlati

Back to top button