Cronaca

“Spero che farai una brutta morte”, la minaccia al leader antiracket

Il presidente dell’associazione antiracket di Pomigliano, Salvatore Cantone, è stato pubblicamente minacciato sui social da un parente di Pietro D’Agostino.

La minaccia sui social al leader antiracket

«Spero che farai una brutta morte. Meglio il suono delle sbarre di un carcere che il suono delle campane. Pensa ad altri ci . Tu non sei nessuno, ma. E non fai paura».

Questa, la minaccia lanciata su Facebook al presidente dell’associazione antiracket di Pomigliano, Salvatore Cantone, da una parente di Pietro D’Agostino, il 62enne appena condannato dal tribunale a 6 anni e mezzo per estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di due commercianti.

Articoli correlati

Back to top button