Cronaca

Stazione di Napoli, furto di portafogli: due pregiudicati in manette

Due cittadini italiani sono stati fermati e tratti in arresto ieri nella Stazione di Napoli-Gianturco perché, in concorso, si rendevano responsabili di furto aggravato ai danni di un turista bresciano.

Furto di portafogli

G.A. di anni 62, nato a Catania e residente nel napoletano e D.A.S. 45enne napoletano, già conosciuti alle Forze dell’Ordine per identici precedenti di Polizia, venivano notati dal personale della Polizia Ferroviaria impegnato nell’ambito dei servizi predisposti per arginare il fenomeno dei furti e dei borseggi che avvengono all’interno della stazione di Napoli P.zza Garibaldi.

I due soggetti, dopo essersi aggirati tra la folla, scrutando insistentemente i viaggiatori in partenza, salivano a bordo di un treno diretto a Sorrento, ponendosi, davanti ed alle spalle di un passeggero; mentre il primo lo spingeva all’indietro, l’altro, con mossa fulminea, approfittando del trambusto, introduceva la mano all’interno della tasca dei pantaloni della vittima e ne asportava il portafogli.

Giunti alla Stazione di Napoli Gianturco, i due abbandonavano il treno cercando di darsi alla fuga ma venivano immediatamente bloccati dai poliziotti, mentre il portafogli contenente, oltre a documenti e carte bancomat, anche la somma di Euro 750, veniva recuperato e successivamente restituito al legittimo proprietario che, ignaro, si è reso conto del furto solo dopo essere stato rintracciato dagli Agenti.

I due pluripregiudicati sono stati condannati a due anni di reclusione, 800 euro di multa e condotti agli arresti domiciliari.

Articoli correlati

Back to top button