Cronaca

Spari nella notte a Napoli, 18enne ferito da un colpo di pistola: “C’è stata una stesa”

Stesa a Barra, ferito ragazzo di 18 anni a Napoli: il racconto della vittima ha lasciato qualche dubbio negli inquirenti

Attimi di paura a Napoli dove un ragazzo sarebbe rimasto ferito in una stesa Barra. Il 18enne Alessandro Soria la scorsa notte si è presentato al pronto soccorso dell’Ospedale del Mare con una ferita d’arma da fuoco al piede sinistro. Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia di Stato del commissariato locale, interpellati dai medici. A loro, il 18enne ha raccontato di essere stato colpito nel corso di una ‘stesa’ mentre, in sella al suo scooter, percorreva corso Sirena.

Stesa a Barra, ferito ragazzo di 18 anni a Napoli

Stando alla versione fornita dal giovane, quest’ultimo avrebbe incrociato un corteo di almeno tre motocicli, i cui equipaggi, all’improvviso avrebbero aperto il fuoco in ogni direzione. A quel punto, Soria avrebbe cercato di fuggire, ma è stato raggiunto da uno dei proiettili. Si è – dunque – diretto in ospedale dove ha ricevuto le cure del caso, con una prognosi di cica trenta giorni. Il colpo d’arma da fuoco, infatti, gli ha causato una lesione ossea come riportato da Il Mattino.

Ad ogni modo, il racconto della vittima ha lasciato qualche dubbio negli inquirenti i quali non hanno rinvenuto bossoli o altri elementi che confermano la versione fornita dal giovane. In realtà, altri bossoli sono stati trovati in via Bisignano, a poche decine di metri dall’abitazione di Soria. Incongruenze che hanno fatto nascere il fondato sospetto che il 18enne non abbia raccontato la verità: Possibile, infatti, che Soria sia rimasto vittima di una punizione da parte della criminalità organizzata che, in questa porzione di territorio cittadino, è riconducibile alle famiglie Cuccaro e Aprea.

Articoli correlati

Back to top button