Cronaca

Stesa a Ponticelli, il giudice salva il minorenne pistolero

Stesa a Ponticelli, il giudice salva il minorenne pistolero: mancata la convalida del fermo per i fatti avvenuti lo scorso 2 luglio

Mancanza di gravi indizi di colpevolezza. È questa la motivazione che portato alla mancata convalida del fermo di P.P., il minorenne accusato di aver partecipato alla stesa avvenuta lo scorso due luglio a Ponticelli. A riportare la notizia è l’odierna edizione de Il Mattino. 

Stesa a Ponticelli, fermo non convalidato per il minorenne

Tuttavia, secondo l’opinione del magistrato, una singola immagine non sarebbe abbastanza per identificare, senza ombra di dubbio, che anche P.P.(difeso dagli avvocati Leopoldo Perone e Antonio Rizzo) fosse parte del commando. L’episodio, ad ogni modo, si colloca nello scontro tra organizzazioni criminali che da qualche mese è esploso nel quartiere e che, negli ultimi tempi, ha ridisegnato la geografia malavitosa della zona.

Articoli correlati

Back to top button