eventi

Sting a Napoli: alla Casa della Canzone Napoletana, Rione Sanità

Sting ritorna a Napoli, precisamente al Rione Sanità. Non si tratta di una novità per il musicista ex Police. Infatti, da qualche anno è una presenza costante insieme a sua moglie, la regista Trudie Styler. Infatti, la coppia ha espresso più volte il proprio amore per la città partenopea. Hanno anche deciso di pubblicare un documentario al riguardo. Insomma, un vero e proprio amore che non hanno mai tentato di nascondere.

Sting alla Casa della Canzone Napoletana al Rione Sanità

L’occasione per la nuova visita di Sting a Napoli è un progetto sociale che riguarda il Rione Sanità. Stiamo infatti, parlando della realizzazione della prima Casa della Canzone Napoletana che si chiamerà Tornaccantà. L’iniziativa è stata ideata dalla Fondazione di Comunità San Gennaro che spiega: “Ancora una volta i giovani del quartiere incontrano la musica, questa volta riscoprendo quel repertorio musicale che ha fatto sognare e innamorare intere generazioni rendendo la nostra città famosa nel mondo! Il progetto, possibile grazie al supporto di Intesa Sanpaolo e alle tante donazioni ricevute, sarà un’occasione in più per trasformare il talento e la passione dei giovani coinvolti in una concreta occasione educativa e professionale”.

Il nuovo progetto dedicato ai giovani

Il progetto Tornaccantà coinvolgerà soprattutto i giovani, i ragazzi del territorio di età compresa tra i 12 e 35, prevalentemente tra coloro che attualmente non studiano né lavorano. All’inaugurazione della Casa della Canzone Napoletana del Rione Sanità ci sarà appunto Sting che, come ha sostenuto il quotidiano La Repubblica, suonerà la prima chitarra. Sicuramente è una grandissima responsabilità per il musicista, che in questo modo assicura tantissima visibilità al nuovo e fondamentale progetto.

Articoli correlati

Back to top button