Cronaca

Studiosa della Shoah privata della scorta: la denuncia sui social

Niente più scorta per Donatella Di Cesare, docente di Filosofia alla Sapienza di Roma, studiosa e autrice di libri sulla Shoah, dal 2015 nel mirino di gruppi neonazisti e neofascisti. Attacchi che le hanno fatto assegnare una sorta dall’Ufficio centrale interforze per la Sicurezza.

Docente minacciata da neonazisti privata della scorta

A denunciarlo in un post su Facebook, la stessa docente e scrittrice vittima di gravi minacce antisemite da parte di gruppi di estrema destra: “Dunque sì – scrive Di Cesare -, dall’oggi al domani mi è stata tolta la scorta. È avvenuto con il nuovo governo – Ministro degli Interni Salvini. Ma io non avevo una carica politica né istituzionale”.

“Io – spiega ancora – ero sotto scorta da tre anni per minacce giunte da gruppi neonazisti e neofascisti. Sono di colpo finite le minacce?? Questo non mi è stato comunicato nella notifica della procura. Mi sentirei sollevata…”.

La stessa docente ha poi aggiunto, sempre su Facebook:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto