Cronaca

Stuprata brutalmente da un branco: il racconto choc

Sembrerebbero esserci già stati i tentativi di stupro nei confronti della 24enne di Portici, violenza purtroppo non denunciata dalla vittima. Ad oggi, dopo l’atroce accaduto, non rimane che il racconto choc.

La vittima racconta il brutale stupro

È stata la ragazza vittima dello stupro nella stazione della Circumvesuviana a riconoscere i suoi aggressori, anche grazie al contributo di un quarto personaggio, un amico, che giorni fa l’aveva presentata ai 3 aggressori.

Una testimonianza forte, lucida di quei momenti terribili.

«Ero senza forze, non riuscivo neppure ad urlare, ero annientata dalla paura, temevo che mi picchiassero, ero completamente incapace di reagire. Solo quando mi hanno lasciata, sono tornata nella zona dei binari, mi sono seduta su una panchina e ho iniziato a piangere. Accanto a me, si è avvicinato un ragazzo che mi ha aiutato a contattare mia madre».

Stupro di branco: I NOMI

Finiscono in cella Alessandro Sbrescia (classe 2001), Raffaele Borrelli (classe 2000), Antonio Cozzolino (classe 2000), accusati di violenza sessuale di gruppo, per giunta nei confronti di una ragazza fragile, molto delicata, quindi in condizioni di difesa minorata. Sono tutti di San Giorgio a Cremano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button