Cronaca

Il dramma di Arianna: si tolse la vita per soldi, chiesti 24 anni di carcere per il suo convivente

Suicidio di Arianna Flagiello, chiesti 24 anni per Mario Perrotta, accusato di estorsione e di istigazione al suicidio

Emergono nuovi dettagli sulla vicenda del suicidio di Arianna Flagiello, deceduta nell’agosto del 2015, dopo essersi lasciata cadere dal balcone di casa. La vicenda è stata nuovamente ricostruita dal sostituto procuratore generale Giovanni Cilenti nella mattinata di ieri, giovedì 4 marzo, nel corso di una requisitoria culminata nella richiesta di condanna a 24 anni di reclusione a carico dell’imputato Mario Perrotta.

Suicidio di Arianna Flagiello, spinta a morire per soldi

Come riportato dall’edizione odierna de Il MattinoMario Perrotta è accusato di istigazione al suicidio ed estorsione per le continue richieste di denaro che sarebbero state avanzate nei confronti della sua convivente. Per lui è stata chiesta una condanna a 24 anni.

Il gesto di Arianna

Arianna, esasperata, decise di togliersi la vita, di fronte all’ennesimo litigio, di fronte a un crescendo di violenza domestica vissuta dalla giovane donna. 

Articoli correlati

Back to top button