Cronaca

Da Tav a Tap, Erri De Luca: “Il progetto del gasdotto va sabotato”

NAPOLI. Lo scrittore napoletano Erri De Luca non si arrende. Dopo le questioni giudiziarie legate alla Tav, dalle quali è uscito nettamente vincitore, l’autore torna a parlare di sabotaggio. Questa volta, davanti ad una platea di studenti di Lecce Erri De Luca ha parlato della Tap, il progetto di costruzione del nuovo gasdotto che dalla frontiera tra Grecia e Turchia attraverserà i la stessa Grecia e l’Albania prima di approdare in Italia, a Melendugno, proprio in provincia di Lecce.

 

«La vostra Tap va sabotata

 

«La Tap è una prepotenza pubblica» ha detto Erri De Luca di fronte agli studenti del Liceo Classico e Musicale Palmieri di Lecce, dove è stato ospitato dall’Associazione up. «E di fronte all’unanimità della popolazione che si oppone alla realizzazione, all’unanimità dei comuni interessati, io credo che la vostra Tap vada sabotata».

«Sono esperto di questa parola – ha concluso lo scrittore, – sono stato incriminato e assolto perché il fatto non sussiste, perché la parola sabotare non istiga violenza. Credo che l’unanimità di risposta della comunità possa ritardare, ostacolare, sabotare l’opera».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button