Cronaca

Coronavirus, il Comune di Napoli sospende tasse e scadenze per negozi chiusi

Stop alle tasse Napoli per l’emergenza coronavirus. Il Comune ha annullato il pagamento del canone di occupazione suolo, della tassa sui rifiuti (Tari) e gli eventuali affitti per le attività che sono state chiuse.

Tasse a Napoli sospese per il coronavirus

Lo stop riguarda tutti i locali chiusi per l’emergenza sanitaria, dai bar ai ristoranti passando per i mercati. Rinviate le scadenze dei rinnovi di permessi Ztl, che terminavano il 31 marzo

Approvate due delibere

Il vicesindaco Enrico Panini ha spiegato: “La prima delibera  definisce in modo puntuale i servizi che sono garantiti ai cittadini e le loro modalità di fruizione, i servizi che offrono prestazioni che si possono rinviare al termine dell’emergenza e che cosa non può essere rinviato nel rispetto della prevenzione ma anche dei diritti costituzionali.

La seconda delibera rivolta alla città in emergenza differisce i termini di tanti adempimenti burocratici, regola il superamento delle strisce blu e della ztl per specifiche categorie che non usano più il trasporto pubblico per evitare contagi. Annulla il pagamento dell’occupazione suolo, della Tari, di eventuali affitti per le attività che sono state chiuse: dai bar, ai ristoranti ai mercati. Sono poi predisposti gli atti per differire il versamento della tassa di soggiorno. La delibera interviene aiutando chi deve pagare l’affitto su immobili del Comune e non ce la fa”.

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio