Politica

TAV Afragola, operai minacciano di occupare i binari – VIDEO

AFRAGOLA. Operai minacciano di bloccare i binari dell’alta velocità ad Afragola. Le dichiarazioni del consigliere regionale dei Verdi Borrelli e le ragioni di quest’azione: “Vicini alla loro protesa, ma non mettano a rischio la loro vita e non blocchino il servizio. Un tavolo con assessore Palmeri per trovare una soluzione”.

Operai sui binari ad Afragola: la protesta

“Siamo vicini ai lavoratori della ditta Siti che ha lavorato, per conto della Astaldi, alla realizzazione della stazione di Afragola dell’alta velocità e condividiamo la loro protesta civile invitandoli, però, a non mettere a rischio la loro vita e a non interrompere il servizio occupando i binari come qualcuno di loro ha minacciato”.
Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e lo speaker Gianni Simioli de La radiazza di Radio Marte, esprimendo “solidarietà ai circa 30 lavoratori che non ricevono lo stipendio da 6 mesi e, stamattina, stanno inscenando una protesta alla stazione dell’alta velocità di Afragola per chiedere il rispetto dei loro diritti e il pagamento dello stipendio che, stando a quanto riferiscono, non è stato ancora erogato per un ritardo di pagamento della Astaldi verso la Siti”.

“Se non arriveranno risposte concrete domani andremo anche all’aeroporto di Capodichino dove la Astaldi sta lavorando alla realizzazione della metropolitana” ha annunciato Giovanni Musella, uno degli operai in lotta, che “da mesi sta vivendo momenti di difficoltà per la mancanza di stipendio e una moglie malata”.
“Qualora non ci sia una soluzione immediata, con impegni precisi, chiederò all’assessore al lavoro, Sonia Palmeri, di aprire subito un tavolo di confronto con i responsabili delle ditte interessate e i rappresentanti dei lavoratori per trovare una via che permetta il pagamento degli stipendi in tempi ragionevoli” ha concluso Borrelli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button