Cronaca

Tenta di uccidere la moglie a bastonate: scattano le manette

TERZIGNO. Un 48enne è stato arrestato dalla polizia per i reati di maltrattamenti in famiglia, percosse, lesioni personali aggravate nei confronti della moglie. Lo riporta Il fatto vesuviano.

La vicenda

Il matrimonio è stato sin da subito molto complesso: botte e litigi anche per futili motivi. 14 anni fa l’uomo aveva mandato in ospedale la moglie, operata d’urgenza per lesioni interne, ma la donna non ebbe il coraggio di denunciarlo. Tre settimane fa, dopo aver subito un delicato intervento chirurgico, a causa dei pugni presi dal marito, la vittima fu costretta a tornare in nosocomio: più volte ha chiesto l’intervento della polizia, senza però denunciare.

L’intervento della polizia

L’uomo era ossessionato dal pensiero che la moglie lo tradisse: stamattina, la donna ha messo la parola fine alle continue violenze. Pertanto, l’uomo le ha inviato vari messaggi vocali offensivi e minacciosi, mentre era in cortile con una spranga di ferro. Poiché i tentativi di calmarlo erano vani, la donna ha chiamato la figlia che, a sua volta, ha avvertito la polizia: gli agenti lo hanno tratto in arresto.

Articoli correlati

Back to top button