Cronaca

Terra dei fuochi, Legambiente: “Continuare su questa strada”

NAPOLI. “Continuare su questa strada , nella Terra dei fuochi la straordinarietà deve diventare ordinarietà”. Così da Legambiente.

Terra dei fuochi, il resoconto di Legambiente

“La risposta dello Stato accanto all’impegno della società civile, in ogni loro articolazione, stanno dando i primi frutti. La strada è ancora lunga e sono necessarie risposte concrete dalla politica, a partire dalla vergognosa storia del risanamento dei territori dove su circa 2000 siti contaminati nella Terra dei Fuochi per circa il 74% nessuna attività di bonifica è stata svolta, solo per 0,8% sono stati svolti o sono in corso gli interventi di bonifica. In una nota Mariateresa Imparato, presidente Legambiente Campania commenta il sequestro di nove aziende e trenta tonnellate di amianto nei comuni della Terra dei fuochi”.

“Una luce di speranza in una fotografia che mantiene tinte fosche: secondo ultimo rapporto Ecomafia di Legambiente sono in aumento i reati contestati nella gestione dei rifiuti, dove la Campania si conferma maglia nera a livello nazionale, con 936 le infrazioni accertate con una crescita di quasi il 50% rispetto anno precedente, con 1.151 le persone tra denunciate e arrestate (+83%), e con 463 sequestri. La classifica regionale vede la provincia di Napoli maglia nera, prima a livello nazionale, con 388 infrazioni, 559 persone tra denunciate e arrestate e 303 sequestri“.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button