Cronaca

Sciame sismico nei Campi Flegrei, 35 scosse registrate: “Ipotesi nuova faglia”

Sciame sismico nei Campi Flegrei, 35 eventi sismici registrati: "è ipotizzabile che una faglia sia stata infiltrata da fluidi"

Sciame sismico nei Campi Flegrei, sono 35 gli eventi sismici nell’arco di circa due ore registrati la scorsa notta a Pozzuoli ed in tutta l’area flegrea. Gli eventi, la maggior parte dei quali avvertiti dai residenti, come recita una nota dell’Osservatorio Vesuviano e diramata in mattinata, sono cominciati alle 23,18 del 31 maggio con una magnitudo compresa tra 0,4 ed 1,8 della scala Richter. Secondo il vulcanologo Isaia, “è ipotizzabile che una faglia passante lungo quella direttrice sia stata infiltrata da fluidi, oppure sia un prolungamento o ramificazione di quelle della direttrice Pozzuoli-Pisciarelli. Tutto nella norma di un sistema idrotermale attivo, sia chiaro, che non muta lo stato di allerta gialla dell’area dei Campi Flegrei”.

Terremoto nei Campi Flegrei, 35 scosse avvertite a Napoli, Pozzuoli, Bagnoli e Pianura

Come riporta Il Mattino, lo sciame più intenso è stato costituito da 13 scosse nell’arco di circa un’ora tutte di magnitudo pari o superiore ad 1.0. Secondo i rilievi dell’Osservatorio Vesuviano, i due eventi più forti sono stati registrati alle 23.32 di magnitudo 1.8 a 1.280 metri di profondità e alle 23.38 di magnitudo, 1.7 a 1.410 metri di profondità, con epicentro tra le aree di Cigliano e gli Astroni.

 

Articoli correlati

Back to top button