Cronaca

Terremoto a Napoli, sciame sismico nella Solfatara: prima le scosse, poi i boati

Terremoto in provincia di Napoli: sciame sismico nei Campi Flegrei. Scosse avvertite dai residenti di Pozzuoli, epicentro in zona Solfatara

Ancora una serie di scosse di terremoto in provincia di Napoli. L’ennesimo sciame sismico nei Campi Flegrei con due scosse di lieve entità, avvertite soprattutto dai residenti di Pozzuoli, con l’epicentro in zona Solfatara.

Scosse di terremoto in provincia di Napoli: sciame sismico nei Campi Flegrei 

Dai primi rilievi, le scosse, di magnitudo 0,4 e 0,3 registrate rispettivamente alle 8.39 e 8.49, sono state seguite da boati. Tanti i commenti degli utenti, su Facebook: “Sentita anche io via solfatara…pensavo non fosse”,  “Sì, via Pisciarelli sentita”, “Via San Gennaro (aeronautica) sentita molto bene”, “Ne hanno fatte due”, “Boato si”.

I terremoti nella zona dei Campi Flegrei

Dal 1970 al 1972 il bradisismo ha provocato un episodio di sollevamento del suolo di circa 170 centimetri nel porto di Pozzuoli, e dal 1982 al 1984 si è verificata una seconda risalita del suolo che portò il sollevamento delle banchine all’altezza di circa 3 metri; dalla fine del 1984 si è verificata una fase discendente, conclusasi nel 2005; da allora è di nuovo in atto un progressivo innalzamento. È da notare come nel biennio 1982-84 siano stati rilevati circa 10.000 terremoti, qualche centinaio avvertiti anche dalla popolazione.

Articoli correlati

Back to top button