Cronaca

Terremoto ai Campi Flegrei, scossa di magnitudo 2.6

Nuova scossa di terremoto, questa mattina 11 luglio, ai Campi Flegrei. Stando a quanto si apprende, la scossa di magnitudo 2.6 è stata avvertita dalla popolazione. Al momento, non si registrano particolari danni.

Terremoto oggi ai Campi Flegrei: i dettagli


LEGGI QUI TUTTI I TERREMOTI IN TEMPO REALE


Il sollevamento del suolo per effetto del bradisismo ai Campi Flegrei  dall’inizio di luglio sta rallentando. È quanto emerge nell’ultimo bollettino dell’Osservatorio Vesuviano dell’Ingv sulla settimana dal 1 al 7 luglio 2024 sul monitoraggio del vulcano flegreo. Dalla metà di aprile, l’innalzamento del suolo era raddoppiata, arrivando a 2 centimetri al mese.

Si è avuta, poi, la scossa di magnitudo 4.4 del 20 maggio scorso, ed il trend della deformazione si era mantenuto costante. Dall’inizio di luglio, invece, secondo gli ultimi dati, il suolo avrebbe rallentato la sua corsa. Numeri che dovranno comunque essere confermati nei prossimi giorni per ritenersi consolidati. Nel complesso, però, secondo gli scienziati, “Sulla base dell’attuale quadro dell’attività vulcanica sopra delineato, non si evidenziano elementi tali da suggerire significative evoluzioni a breve termine”.

Campi Flegrei, frana costone a Monte di Procida: paura sui lidi a Miliscola

Frana il costone di roccia a Monte di Procida, provocando un’enorme nuvola di fumo sulla spiaggia. Panico sui lidi di Miliscola, nota località balneare nell’area di Bacoli, affollati di bagnanti. Il cedimento è avvenuto attorno a mezzogiorno, con le spiagge piene. Proprio negli stessi minuti, alle 11,59 di oggi, giovedì 11 luglio 2024, c’era stata una scossa di terremoto ai Campi Flegrei, ma abbastanza distante, con epicentro in zona Agnano-Pisciarelli, e di magnitudo bassa, stimata in 2.6.


La frana, a quanto apprende Fanpage.it da fonti qualificate, è avvenuta in una zona già interdetta al pubblico. Un costone già sotto attenzione e oggetto di monitoraggio a causa delle sue condizioni precarie. Non risultano al momento persone coinvolte. Secondo gli esperti, non è accertato un collegamento tra la scossa di terremoto ad Agnano Pisciarelli di questa mattina e la frana a Monte di Procida. I due episodi, quindi, potrebbero non essere collegati tra loro. Monte di Procida si trova in una zona esterna a quella ristretta del bradisismo individuata dal Decreto Campi Flegrei.

La scossa di terremoto è stata distintamente avvertita nella mattinata di oggi, giovedì 11 luglio, nei Campi Flegrei: il terremoto è stato registrato intorno alle 12 ed è stato avvertito soprattutto a Pozzuoli. Come spesso accade nella caldera dei Campi Flegrei, la scossa di terremoto è stata accompagnata da un boato, anche questo distintamente avvertito dalla popolazione, a tal punto che alcune persone, spaventate, sono scese in strada. L’Osservatorio Vesuviano dell’Ingv ha comunicato la magnitudo dell’evento sismico: 2.6 della scala Richter, a una profondità di 2,7 chilometri.

Annalisa Barra

Annalisa Barra, giornalista del network L'Occhio, è esperta di comunicazione, scrittura Seo, social media e copywriting.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio