Cronaca

Sciame sismico a Pozzuoli: 23 scosse di terremoto in poche ore

Terremoto in provincia di Napoli: sciame sismico a Pozzuoli all'alba di oggi, martedì 5 aprile: scossa più forte alle 5.37

Ancora una serie di scosse di terremoto in provincia di Napoli. L’Osservatorio Vesuviano ha comunicato all’amministrazione comunale di Pozzuoli che a partire dalle ore 05:37 (ora locale) è in corso uno sciame sismico nell’area dei Campi Flegrei. L’evento più significativo, localizzato nei pressi del bordo meridionale del vulcano Solfatara, si è prodotto alle 05:37, ora locale, alla profondità di 1,8 km con magnitudo Md=2,0± 0,3.

Terremoto, nuovo sciame sismico in provincia di Napoli

Sono in corso le verifiche sul territorio da parte della Polizia municipale e dei volontari di Protezione Civile. Non risultano al momento segnalazioni di danni. In considerazione di quanto sopra esposto l’Amministrazione Comunale insieme alla Protezione Civile del Comune di Pozzuoli segue da vicino l’evolversi della sequenza sismica in atto e fornirà successivi aggiornamenti fino a conclusione del fenomeno.

Il numero di scosse

L’Osservatorio Vesuviano ha comunicato all’amministrazione comunale di Pozzuoli la conclusione dello sciame sismico iniziato alle ore 05:37 di oggi 5 aprile 2022 e costituito in totale da 23 terremoti di magnitudo compresa tra -0.5 e 2.0 ± 0.3 localizzati nell’area centrale dei Campi Flegrei.

I terremoti e il bradisismo nei Campi Flegrei

Dal 1970 al 1972 il bradisismo ha provocato un episodio di sollevamento del suolo di circa 170 centimetri nel porto di Pozzuoli, e dal 1982 al 1984 si è verificata una seconda risalita del suolo che portò il sollevamento delle banchine all’altezza di circa 3 metri; dalla fine del 1984 si è verificata una fase discendente, conclusasi nel 2005; da allora è di nuovo in atto un progressivo innalzamento. È da notare come nel biennio 1982-84 siano stati rilevati circa 10.000 terremoti, qualche centinaio avvertiti anche dalla popolazione.

Articoli correlati

Back to top button