Cronaca

Tiktoker chiama l’ambulanza per uno scherzo: “Juventino non si sente bene”

Un Tiktoker per festeggiare il campionato in corso avrebbe pensato bene di chiamare l’ambulanza per uno scherzo: “Juventino non si sente bene”. I fatti sono avvenuti a Napoli dove è stato anche postato un video sui social 2 giorni fa. La denuncia arriva dall’associazione partenopea Nessuno tocchi Ippocrate.

Napoli, tiktoker chiama ambulanza per uno scherzo

Doveva essere uno scherzo ma si è trasformato in qualcosa di assurdo. Il protagonista dello scherzo poco gradito è un tiktoker, ovviamente tifoso del Napoli, che avrebbe chiamato l’ambulanza dichiarando: “Un tifoso della Juve non si sente bene”. Per fortuna i sanitari, impegnati in un altro soccorso, avrebbero capito lo scopo del giovane ma se non fosse successo? La denuncia arriva dall’associazione partenopea dopo il secondo episodio che ha preso di mira i mezzi sanitari. Il primo è stato quello di usare l’ambulanza per inaugurare un negozio.

La denuncia di Nessuno tocchi Ippocrate

“Dopo l’ambulanza usata per inaugurare un negozio di abbigliamento pensavamo (o speravamo) che le persone fossero rinsavite ed avessero imparato la lezione. Purtroppo, niente da fare. Oggi tocca a un famoso tik toker partenopeo che per puro spirito goliardico va ad allertare una ambulanza impegnata su altro intervento di soccorso a persona”, segnala l’associazione postando il video del tik toker. “Uno juventino non si sente bene”, dice più volte il ragazzo.

Dopo l’ambulanza utilizzata da un gruppo di tik toker per l’inaugurazione di un negozio qualche settimana fa, sempre a Napoli, in questo caso si può parlare di procurato allarme in quanto il soggetto è andato ad allertare un mezzo di soccorso per scherzo. Naturalmente l’equipaggio, essendo impegnato in altro soccorso ed avendo capito lo scopo goliardico, lo ha invitato a chiamare il 118. Togliete tik tok a determinate persone!”.

Mostra di più

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio