Cronaca

Da Torino a Sorrento in bici per raccogliere fondi per la ricerca

Parte l'impresa del medico Massimo Di Maio

Una pedalata in solitaria per la ricerca. Il Dottor Massimo Di Maio è partito da Torino il 27 agosto in sella alla sua bicicletta, per arrivare a Sorrento. Il suo obiettivo è quello di raccogliere fondi da destinare alla ricerca e questo pomeriggio, 2 settembre, dopo oltre mille chilometri, è arrivato a Sorrento.

Da Torino a Sorrento in bici

Il dottor Di Maio è direttore di Oncologia medica universitaria dell’ospedale Mauriziano del capoluogo piemontese ed originario della cittadina costiera. Ad accoglierlo il sindaco di Sorrento, Massimo Coppola, che ha sottolineato nel suo intervento l’importanza della finalità di questo evento sportivo benefico. Obiettivo dell’impresa di Di Maio è infatti quello di sollecitare donazioni e raccogliere fondi per la Fondazione scientifica Mauriziana onlus, finalizzati al sostegno di progetti di ricerca scientifica condotti presso l’Oncologia dell’ospedale torinese.

L’arrivo a Sorrento

Massimo è un nostro concittadino, medico ed appassionato di ciclismo, che ha pedalato per una settimana attraversando Piemonte, Liguria, Toscana, Lazio e Campania – ha sottolineato il primo cittadino – La sua energia e il suo impegno devono essere da stimolo affinché si accendano i riflettori sull’importanza di sostenere la ricerca in oncologia”.

“Pedalare fino alla mia Sorrento è stato faticoso, ma entusiasmante – ha dichiarato Di Maio – Mi sembra una buona metafora dell’impegno del ricercatore: ci vuole passione e non bisogna avvilirsi di fronte alle difficoltà. Bisogna avere fiducia: anche se il cancro fa tante vittime, la ricerca fa progressi e ne farà ancora. Sosteniamola“.

Articoli correlati

Back to top button