Cronaca

Vittoria annegata a Torre Annunziata: il giallo della pausa pranzo dei bagnini | Le indagini

Bambina morta annegata a Torre Annunziata, ancora troppi dubbi da risolvere: continuano le indagini sulla morte della piccola Vittoria Scarpa

Ancora troppi i nodi da sciogliere sulla vicenda di Vittoria Scarpa, la bimba di soli 5 anni morta annegata, sabato scorso, a Torre Annunziata. La piccola poteva essere salvata? È la domanda che si sta ponendo la Procura di Torre Annunziata che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo.

Bambina morta annegata a Torre Annunziata: le indagini

Come ricorda anche l’odierna edizione de Il Mattino, ci sono da chiarire ancora molti aspetti, per i quali sarà decisiva l’autopsia sul corpo della bambina. Il conferimento dell’incarico, probabilmente, avverrà già in giornata. C’è da capire se la piccola Vittoria sia morta per annegamento o se sia stata colta da un malore provocato mentre era in acqua.

Le indagini

Intanto sono stati acquisiti i documenti che riguardano la struttura balneare, i dispositivi e le norme di sicurezza osservate dal Lido Risorgimento; sono stati effettuati anche rilievi, video e foto nella zona in cui si è consumata la tragedia. Gli investigatori hanno anche ascoltato alcuni testimoni presenti in spiaggia, i bagnini e il titolare dello stabilimento. La Procura è al lavoro per ricostruire i concitanti momenti tra le 13 e le 16.

Il giallo della pausa pranzo

Da comprendere anche se effettivamente il posto del bagnino di salvataggio fosse coperto o meno nell’ora esatta in cui si è verificata la tragedia: il personale era in spiaggia, ma secondo alcuni bagnanti qualcuno risultava in pausa pranzo.

Articoli correlati

Back to top button