Cronaca

Torre Annunziata, il comune ricorda Raffaele Pastore

TORRE ANNUNZIATA. Qui di seguito una nota stampa del comune di Torre Annunziata in ricordo dell’imprenditore torrese Raffaele Pastore, vittima innocente della camorra.

NOTA STAMPA COMUNE TORRE ANNUNZIATA

Il 23 novembre 1996 cadeva, vittima innocente di un efferato omicidio commissionato dalla camorra, l’imprenditore torrese Raffaele Pastore.

Aveva solo 35 anni e l’ unica colpa fu di aver denunciato i suoi aguzzini “urlando” il suo NO al racket delle estorsioni. Un atto di estremo coraggio e di chiara e limpida adesione ad un modello di vita basato sui principi della legalità e del rispetto delle regole del vivere civile che Raffaele pagò con la propria vita, lasciando un vuoto incolmabile nella sua famiglia, in Beatrice, sua moglie, nei suoi due figli e nell’intera comunità cittadina.

Oggi, nella ricorrenza del 21° anniversario della Sua scomparsa, vogliamo ricordare all’intera cittadinanza il sacrificio di uomo lasciato “solo” a combattere una battaglia per la legalità che, ribadiamo con forza, non può appartenere a un singolo ma deve essere impegno forte, costante e duraturo non solo delle Istituzioni ma anche dell’intera comunità cittadina.

Articoli correlati

Back to top button