Politica

Torre Annunziata, campagna per la raccolta differenziata

TORRE ANNUNZIATA. Si è svolta martedì 10 aprile, a Palazzo Criscuolo, la conferenza stampa di presentazione della campagna di comunicazione per il rafforzamento della raccolta differenziata e la promozione di comportamenti orientati alla sostenibilità ambientale e alla cittadinanza attiva.

Torre Annunziata, la raccolta differenziata

La campagna è promossa dal Comune di Torre Annunziata, per il tramite dell’azienda responsabile della gestione dei rifiuti sul territorio comunale – Prima Vera s.r.l. – ed ha l’obiettivo di mantenere alta l’attenzione verso il tema raccolta differenziata, scendendo in campo per lanciare messaggi su una serie di tematiche particolarmente “calde”.

Nello specifico:
• qualità dei materiali conferiti;
• contrasto abbandono indiscriminato dei rifiuti in alcune zone della città;
• rispetto degli orari e dei giorni di raccolta;
• promozione del decoro urbano, rispetto delle spiagge e delle buone
norme del vivere civile.

La creatività su cui poggia la campagna è la creazione di un accostamento concettuale e visivo dell’immagine della casa “personale” (la propria casa, l’abitazione domestica di ogni cittadino di Torre Annunziata) e dell’immagine simbolica della casa “comune”: la città di Torre Annunziata che ogni torrese deve sentire come la sua casa. Giocare, dunque, con comportamenti, volutamente provocatori, che nessuno mai metterebbe in pratica all’interno del proprio contesto domestico per far percepire l’importanza di alcune regole del vivere civile a beneficio di tutti gli altri cittadini (ossia di tutti gli altri “inquilini” della casa comune “Città di Torre Annunziata”).

Lo slogan #TorreAnnunziataÈCasaTua

Da qui la scelta dello slogan: #TorreAnnunziataÈCasaTua. Nel corso della conferenza è stata illustrata anche l’iniziativa di sensibilizzazione rivolta agli studenti delle scuole primarie: “La Caccia al Tesoro di Capitan Eco”. L’iniziativa è strutturata nella forma di gara didattica tra le classi di tutte le scuole cittadine e punta a rafforzare le conoscenze sul tema della raccolta differenziata, coinvolgendo bambini e genitori e incentivando l’utilizzo del Centro Comunale di Raccolta di Via Roma. È un gioco che premia le classi maggiormente attive a sostegno della raccolta differenziata.

Per la presentazione della gara un educatore ambientale in costume, nei panni di Capitan Eco, farà visita presso tutte le scuole primarie per spiegare il gioco con un intervento didattico a tema. Gli studenti saranno impegnati in una gara il cui fine sarà quello di completare il maggior numero di ecomappe. Un timbro ad ogni consegna di un quantitativo di materiale riciclabile presso il Centro Comunale di Raccolta di Via Roma secondo il regolamento contenuto all’interno del pieghevole informativo consegnato a ogni studente.

Gli studenti svolgeranno quindi un’azione d’informazione, di coinvolgimento e di stimolo verso i loro parenti o conoscenti che saranno incentivati a conferire i rifiuti presso il Centro Comunale di Raccolta. Le famiglie saranno coinvolte attivamente soprattutto grazie alla continua richiesta di consegna dei materiali differenziati da parte dei bambini. Le classi che alla fine della gara avranno promosso più attivamente la raccolta differenziata, compilando il maggior numero di ecomappe, saranno premiate nel corso di un evento finale di premiazione.

Alla conferenza stampa erano presenti:
• il Sindaco di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione;
• l’Assessore all’Ambiente Floriana Vaccaro;
• il Presidente di Prima Vera s.r.l. Carmine Borrelli;
• il responsabile di Achab Med s.r.l. Carlo Furno.

I commenti

“Questa campagna di sensibilizzazione – dichiara il Sindaco Vincenzo Ascione – è in linea con le altre azioni messe e che saranno messe in campo da questa amministrazione comunale. Puntiamo alla svolta turistica di Torre Annunziata e a tal fine è necessario un maggior decoro urbano sul nostro territorio. Noi, come amministrazione, ce la metteremo tutta ma è necessario un lavoro di squadra in cui ogni cittadino agisca desiderando il riscatto per la nostra città. Dobbiamo imparare a rispettare di più non solo ciò che è nostro ma ciò che è di tutti. Lo dobbiamo alle nuove generazioni, a quei bambini che, attraverso le regole di un gioco, impareranno quelle fondamentali del vivere civile”.

“Abbiamo scelto in questa campagna di sensibilizzazione – afferma l’Assessore all’Ambiente Floriana Vaccaro – di affrontare i punti deboli del territorio di Torre Annunziata e, attraverso un sequel di immagini e slogan, stimolare la riflessione nei cittadini. È necessario comprendere che la città non è “terra di nessuno” bensì “la casa di tutti”. Torre Annunziata è casa tua e, in quanto tale, ognuno di noi ha il dovere di rispettarla. In ogni famiglia ci sono delle regole. In una grande famiglia come una comunità è più difficile farle rispettare, è più difficile educare. Ciò che mi auguro è che questi messaggi vengano colti dai cittadini e diventino un tutt’uno con la loro etica, con il loro senso civico, affinché si sviluppi quel sentimento di appartenenza alla propria città, a partire dal quale, tutto vien da sé, come conferire materiali all’isola ecologica. Vogliamo sottolineare l’importanza dell’isola ecologica di via Roma e abbiamo scelto di farlo attraverso i più piccini, i bambini delle scuole primarie, coinvolgendo insegnanti, dirigenti scolastici e soprattutto le famiglie. Questo perché sono assolutamente certa del fatto che i bambini sono il terreno fertile in cui coltivare la speranza di un futuro migliore, anche per il nostro pianeta.”

“Siamo convinti – sottolinea il Presidente della Prima Vera srl Carmine Borrelli – che quando i cittadini sono sollecitati all’impegno, non deludono, in particolare i più giovani. Per questo abbiamo voluto dedicare una parte della campagna alle scuole. Contiamo di poter trasmettere i valori della raccolta differenziata e del riciclo nel modo più efficace, utilizzando tutte le leve di comunicazione e generando partecipazione e coinvolgimento”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button