Cronaca

Trovato un cadavere al largo del mare di Napoli: è giallo

NAPOLI. Trovato in mare il cadavere di un uomo. A dare la notizia è stato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, che sul proprio profilo Facebook ha scritto: «Erano circa le 10,30 quando, durante la navigazione verso Ercolano per un immersione di addestramento, attività che viene svolta dal nucleo subacqueo protezione civile Centro S. Erasmo, è stato avvistato il cadavere di un uomo galleggiante all’altezza del porto del Granatello di Portici. I volontari sono stati autorizzati dalla Guardia costiera a trasportare la salma sul mezzo della protezione civile al molo. Sul posto sono arrivate la guardia costiera di Portici e polizia di stato».

Successivamente all’identificazione è emerso che il cadavere apparteneva ad un uomo di 45 anni scomparso due settimane fa da San Giorgio a Cremano. L’avanzato stato di decomposizione del corpo ha reso molto difficile il processo per i familiari, che lo hanno riconosciuto solo poche ore dopo essere giunti al porto.
In seguito al ritrovamento del corpo da parte dei volontari del Centro S. Erasmo, gli agenti della polizia mortuaria hanno trasferito il cadavere al Secondo Policlinico di Napoli, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Articoli correlati

Back to top button