Cronaca

“Suo figlio ha avuto un incidente”: truffa ad un’anziana, arrestati un napoletano e un aversano

“Sono il cancelliere del tribunale di Aosta. Suo figlio ha avuto un incidente, c’è da pagare una multa per evitare problemi. Arriverà a casa sua un avvocato a ritirare la somma”.

Per truffa ai danni di un’anziana di Verrès i carabinieri della Compagnia di Chatillon/Saint-Vincent hanno arrestato Giuseppe Tessitore, di 40 anni, di Aversa e Oreste Esposito, di 18 anni, di Napoli.

Truffa ad un’anziana

I fatti sono avvenuti ieri pomeriggio verso le 15. Dopo la chiamata, Tessitore si è presentato a casa della donna e le ha passato il telefono in modo da farla parlare col finto cancelliere ed evitare che potesse chiamare i propri familiari.

Dopo aver preso il denaro (1.000 euro) è uscito dall’abitazione dove lo aspettava in auto il suo complice.

Arrestati un napoletano e un aversano

Dopo l’allarme al 112, i due sono stati pedinati e quando i carabinieri li hanno bloccati a bordo della loro auto Tessitore ha provato a fuggire ma è stato rintracciato poco dopo, prima che riuscisse a salire a bordo di un pullman. Il bottino è stato recuperato.

Erano avvenute altre quattro tentate truffe tra Aosta, Saint-Vincent e Verrès e la loro auto era stata segnalata. È in corso stamane il processo con rito direttissimo.

Articoli correlati

Back to top button