Cronaca

Truffa immobiliare a Napoli: beni sequestrati ad avvocatessa

Truffa immobiliare a Napoli. Ad una avvocatessa e al suo coniuge sono stati sequestrati 480mila euro, proventi di trattative mai concluse. Inoltre, il coniuge della professionista ha acquistato un appartamento nel basso Lazio del valore di 180mila euro.

Truffa immobiliare a Napoli: beni sequestrati ad avvocatessa

Il 2° Nucleo operativo metropolitano della Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito un decreto di sequestro preventivo di 480.000 euro nei confronti di un avvocato del foro di Napoli e del suo coniuge. Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura di Napoli. L’avvocato è indagato per il reato di truffa continuata ai danni di diverse persone e autoriciclaggio, mentre il coniuge è accusato di riciclaggio.

Le indagini

Le indagini riguardano una serie di truffe perpetrate tra il 2018 e il 2021 ai danni di vittime appartenenti a due distinti nuclei familiari. L’avvocato avrebbe proposto alle vittime l’acquisto di immobili di lusso in prestigiose zone di Napoli (via Toledo, via Chiaia, via Riviera di Chiaia, via Calabritto) e Roccaraso, offrendo vendite a cifre estremamente convenienti. Ha presentato queste opportunità sfruttando presunte relazioni privilegiate nell’ambito di procedure concorsuali.

Le vittime hanno effettuato versamenti su conti correnti intestati all’avvocato, somme destinate al completamento degli acquisti e ammontanti complessivamente a 480.000 euro. Tuttavia, l’avvocato non ha intrapreso alcuna attività per effettuare gli acquisti promessi e il denaro investito non è stato restituito alle vittime. Inoltre, è emerso che una parte dei fondi ricevuti dall’avvocato, pari a 180.000 euro, è stata utilizzata dal coniuge per l’acquisto di un immobile in una nota località balneare del basso Lazio. Per questo motivo, agli indagati sono contestati i reati di autoriciclaggio e riciclaggio.

Mostra di più

Ileana Picariello

Ileana Picariello, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio