Cronaca

Turisti russi scippati: «In quella borsa c’è tutta la nostra vita»

NAPOLI. Turisti russi scippati: «In quella borsa c’è tutta la nostra vita». Capodanno sicuramente da ricordare per Svetlana e la sua famiglia.

Turisti russi scippati di una borsa contenente tutta la loro vita

Doveva essere un Capodanno da ricordare e sicuramente lo sarà, date le circostanze. Un Capodanno di quelli che non si dimenticano per Svetlana Tokarevskikh, suo padre e sua madre, che avevano deciso di trascorrere le feste di natale e l’ultimo dell’anno nella bellissima Napoli. Purtroppo però, poche ore dopo l’arrivo in aeroporto, i 3 turisti di San Pietroburgo sono stati scippati.


Svetlana Tokarevskikh

Foto di NapoliToday


Le parole di Svetlana a NapoliToday

Svetlana racconta l’episodio, mentre lancia un appello nei confronti dei ladri: «Oggi siamo arrivati a Napoli. Eravamo in una delle strade vicine alla stazione di piazza Garibaldi, quando qualcuno si è avvicinato a mia madre, s. Al suo interno c’era tutta la nostra vita: i passaporti russi, i soldi, le chiavi della nostra casa in Russia, i biglietti per l’aereo, carta di credito e il telefonino del mia madre».

La ragazza continua: «Mia madre sta molto male. Siamo a Napoli senza nulla e non sappiamo cosa fare. Abbiamo trascorso tutta il tempo con le forze dell’ordine per denunciare l’accaduto. Aiutateci per favore. Speriamo almeno di recuperare i nostri documenti».

Articoli correlati

Back to top button