Universiadi 2019, de Magistris placa gli animi: “Troviamo un equilibrio”

"Prendiamo atto che per la Regione è improponibile la realizzazione di un solo Villaggio e siamo disponibili a trovare una soluzione che possa contemperare tutte le esigenze"

NAPOLI. «Le Universiadi si possono e si devono fare e riteniamo che da qui al 13 luglio si possa trovare un punto di equilibrio». Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in relazione all’esito della riunione della cabina di regia per le Universiadi che si è svolta ieri a Roma alla presenza del Governo. De Magistris si è detto «soddisfatto» della riunione perché le ipotesi sul tavolo erano «l’annullamento dell’evento, il rinvio o lo slittamento». Lo riferisce il quotidiano Il Mattino.

De Magistris sul Villaggio degli atleti alle Universiadi 2019

Al centro della disputa la collocazione del Villaggio degli atleti. La Regione Campania preferisce sistemare gli sportivi sulle navi e il Comune di Napoli ha proposto la realizzazione all’interno della Mostra d’Oltremare, ipotesi che aveva avuto l’ok della Fisu.

De Magistris: “Prioritario fare le Universiadi”

«Per noi – ha detto de Magistris – è prioritario fare le Universiadi. Prendiamo atto che per la Regione è improponibile la realizzazione di un solo Villaggio e siamo disponibili a trovare una soluzione che possa contemperare tutte le esigenze». Su richiesta del commissario Anac, Raffaele Cantone, – a quanto riportato da de Magistris – la cabina di regia ha dato mandato al commissario Latella di trovare la disponibilità di più navi. «Al momento – ha sottolineato de Magistris – c’è la disponibilità di una sola nave, se dovessero esserne trovate altre credo che si possa arrivare a una mediazione tra tutte le proposte». Il sindaco, nell’esprimere «apprezzamento per la capacità di mediazione del Governo che ha confermato tutti i finanziamenti», ha ribadito che qualora non si dovesse avere ampia disponibilità di navi «resta in campo un progetto vero, non fumoso, che rispetta e non deturpa la Mostra d’Oltremare e consente di fare le Universiadi. Se le navi non ci dovessero essere e si dice no alla proposta del Villaggio nella Mostra, qualcuno si assume la responsabilità di far saltare l’evento». Intanto, entro al fine di luglio il Comune di Napoli aggiudicherà tutte le gare per la sistemazione degli impianti sportivi.

TAG