Cronaca

Vendita di botti illegali: in manette padre e figlio

CAIVANO. Vendita di botti illegali: in manette padre e figlio.

La vicenda

I carabinieri della stazione di Caivano hanno arrestato un 32enne e un 21enne, genitore e figlio, entrambi residenti presso il parco Verde. I militari hanno bloccato il 21enne che, senza permesso, vendeva botti esposti in una baracca di legno costruita di fronte al campo sportivo locale. Nella rivendita di ricambi auto del padre, ubicata poco lontano, gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto 14 bombe del tipo chiamato “cipolla” e altri tipi di ordigni, per un totale di 12 chili di materiale esplodente.

L’esito

Sul posto sono giunti gli artificieri antisabotaggio per la catalogazione e il trasporto in sicurezza.

Articoli correlati

Back to top button