Economia

Vertenza Amn, presidio alla sede dell’azienda

NAPOLI. Le Organizzazioni sindacali USB e CUB vista l’assenza dei responsabili di Anm al vertice tenutosi ieri in Prefettura hanno organizzato un presidio di protesta presso la sede direzionale dell’Azienda Municipale dei Trasporti.

I commenti

“Siamo molto preoccupati per il futuro occupazionale e salariale dei 337 dipendenti che lavorano nella ditta che si occupa delle pulizie e dello spostamento a vuoto dei mezzi, all’interno delle stazioni e dei depositi dell’ANM – dichiara Marco Sansone dell’Esecutivo regionale USB – il gruppo SAMIR e da marzo che non riceve il pagamento delle fatture, accumulando un credito di oltre sei milioni di euro verso ANM. Somma che, stando alle dichiarazioni dei dirigenti della ditta di pulizie, potrebbe comportare un blocco nell’erogazione dei prossimi stipendi ai lavoratori”.

Sul tavolo della vertenza insiste anche la procedura per i licenziamenti collettivi, attivata in previsione della nuova gara, già scaduta, per l’affidamento dei servizi di pulizia. “Chiediamo il ritiro immediato della procedura – afferma Raffaele Docimo Segretario Regionale della CUB Trasporti – in quanto l’azienda applica il contratto di lavoro del multiservizi, quindi l’apertura della Legge 223/91 risulta in netto contrasto con la disciplina normativa”.

Le Organizzazioni Sindacali chiedono di essere ricevute, in alternativa annunciano il protrarsi del presidio e ulteriori azioni di lotta e conflitto nell’interesse dei lavoratori, dei cittadini e della città.

Articoli correlati

Back to top button