Cronaca

Vico Equense, guida furgone rubato e cerca di investire i carabinieri: loro sparano alle gomme e lo fermano

Vico Equense, un uomo alla guida di un furgone rubato ha tentato la fuga, cercando di investire i carabinieri

Una scena da film a Vico Equense, nella provincia di Napoli: un uomo alla guida di un furgone rubato ha tentato la fuga, cercando di investire i carabinieri e costringendo uno dei militari a sparare alle gomme del veicolo per fermarlo.

Vico Equense, guida furgone rubato e cerca di investire i carabinieri

La vicenda comincia quando la Centrale Operativa del 112 ha segnalato la presenza di un furgone rubato due giorni fa sul territorio. I carabinieri della compagnia di Sorrento hanno così organizzato dei posti di blocco per cercare di individuare il veicolo rubato.

Sulla Statale 145, i militari dell’Arma hanno individuato il furgone: l’uomo alla guida, A.F., un 26enne di origini libiche già noto alle forze dell’ordine, alla vista dei carabinieri ha innestato la retromarcia e ha tamponato l’auto che lo seguiva. L’uomo ha poi accelerato e ha puntato contro il posto di blocco dei militari e, per forzarlo, ha tentato di investirli.

L’inseguimento

Uno dei carabinieri, dopo aver evitato l’impatto, si è così visto costretto e sparare alle gomme del veicolo per fermarlo: il 26enne si è visto così costretto ad abbandonare il mezzo e a tentare la fuga a piedi, lanciandosi per un pendio scosceso. I carabinieri si sono lanciati al suo inseguimento e, dopo pochi metri, sono riusciti a fermare il 26enne: il giovane è stato arrestato per tentato omicidio, resistenza a Pubblico Ufficiale e furto ed è stato portato in carcere.

 

Articoli correlati

Back to top button