Cronaca

Villa dei Nuvoletta abusiva: 30 anni per respingere la pratica di condono

Trent’anni per definire una pratica di condono edilizio della villa-bunker abusiva dei Nuvoletta.

Respinta la pratica di condono edilizio della villa dei Nuvoletta

L’istanza presentata dagli eredi del defunto Angelo Nuvoletta, meglio noto come «Angiolotto», personaggio di spicco dell’omonimo clan è stata respinta. L’immobile oggetto del contendere è la villa di via Vallesana, al civico 82, occupata fino a qualche anno fa dalla moglie e dai figli di Nuvoletta. In quell’abitazione, completamente abusiva e oggetto di un’indagine della Procura di Napoli, ha soggiornato anche Antonio Nuvoletto (errore di trascrizione all’anagrafe), figlio di Angelo, condannato a venti anni di reclusione per traffico internazionale di stupefacenti e associazione mafiosa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button