Politica

Vincenzo De Luca su Fb: “Vittime di un’operazione camorristica”

NAPOLI. “Si è scatenata in queste ore una campagna di aggressione mediatica pseudogiornalistica contro di noi alla vigilia di una campagna elettorale delicata. Una operazione camorristica e squadristica nei nostri confronti che parte dal tema della gestione dei rifiuti”. Così il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca in un video su Facebook. L’ex sindaco di Salerno ha commentato con rabbia e decisione le conseguenze dell’inchiesta di Fanpage su rifiuti e tangenti che hanno portato alle dimissioni di suo figlio Roberto dalla carica di assessore al Bilancio, proprio a Salerno.

De Luca contro Fanpage

Il governatore Vincenzo De Luca ha dapprima attaccato i giornalisti di Fanpage chiedendo di scoprire “chi sono e chi li paga”, poi ha rincarato la dose: “Stiamo vivendo una Resistenza in Campania. Ci sentiamo partigiani“.

 

 

De Luca sfida tutti

In seguito Vincenzo De Luca ha puntato il dito contro il Movimento 5 Stelle (che diventano “le 5 stelle”) ribadendo la sua volontà di confrontarsi in diretta con “Luigino Di Maio”, candidato premier dei pentastellati: “Un giovanotto che si mette in tasca 15.000 euro al mese”.

Infine, De Luca ha invitato al confronto anche Pietro Grasso, il leader di Liberi e Uguali che nei giorni scorsi aveva commentato così la vicenda: “A Napoli si dice tengo famiglia”. Lo stesso Grasso ha poi risposto, sempre su Facebook.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button