Cultura ed Eventi

Napoli, inaugurata una panchina rossa contro la violenza sulle donne

Violenza sulle donne, inaugurata panchina rossa a Napoli. Rappresentato anche il Comune di Napoli con la presenza degli Assessori

Sabato 18 Giugno, presso Piazza Ottocalli, si è svolta una manifestazione  dedicata al contrasto della violenza sulle donne. Nei giardinetti della piazza si è svolta la cerimonia di intitolazione della panchina rossa alle sorelle Mirabal, le eroine dominicane che hanno combattuto per la dignità delle donne diventate simbolo internazionale della lotta contro la violenza sulle donne.

Violenza sulle donne, inaugurata panchina rossa a Napoli

Per onorare la loro memoria l’Organizzazione delle Nazioni Unite scelse proprio il 25 Novembre come data internazionale contro la violenza sulle donne. Dopo i saluti di benvenuto da parte dei promotori dell’iniziativa Dottoressa Zeneida Sierra nella qualità di  rappresentante legale del Centro SS Giovanni e Paolo ed Antonio Spagna, Rappresentante della associazione di Protezione civile Base Condor , si sono susseguiti gli interventi degli altri partecipanti tra cui: il Parroco della Chiesa SS. Giovanni e Paolo Don Salvatore Melluso; il Console Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela Esquia Rubin; i rappresentanti del Corpo Consolare della Colombia di Napoli e Roma Dott.ri Diana Ortegon ed Antonio Maione.

Rappresentato anche il Comune di Napoli con la presenza degli Assessori alla terza municipalità Gabriele Petagna e dalle componenti del Parlamentino della municipalità Regina Alluzzi e Valeria Vespa. Presenti, inoltre, la Presidentessa dell’Associazione “Paifa” Janet Bautista e i Dott.ri Julio Cesar e Julio Garden Regalado (Istituto Index).


violenza-donne-panchina-rossa-napoli


Veri e propri attimi di commozione sono stati vissuti sia durante la rappresentazione del monologo sulla paura da parte dell’attrice partenopea Paola Cammarano che durante l’esibizione della suggestiva danza da parte della rappresentante della Casa della Cultura Domenicana a Venezia Navidad Brito che si  esibita sulle note della “Canciòn sin miedo”.

La manifestazione si è conclusa con l’esposizione  del ritratto della Vergine della Altagracia, patrona della Repubblica Domenicana. Inoltre, Le bellissime note di Merengue hanno trasformato la piazzetta Ottocalli  (piazza che sorge a pochi passi dalla casa natale di Enrico Caruso) in una sala  da ballo all’ aperto.

Al presente  incontro hanno preso parte, infine, la Deputata dominicana Dottoressa Noris di Loria ,  Beatriz Costa, rappresentante di “Folklore domenicano” e  Tania Pimentel dell’associazione “Quisqueyanos” di Napoli. Ad allietare la manifestazione le bellissime note dei musicisti Antonio Buonomo, Nicola Turco ,Rita Siani , ed Enzo Fucito . Una giornata che ha dato i suoi frutti grazie anche e soprattutto alla  macchina organizzativa  delle volontarie del Centro Grazia Raia , Anna Coppola e Maria Natale.

A CURA DI STEFANO PIGNATARO

Articoli correlati

Back to top button