Cronaca

Napoli, stupro di gruppo sugli scogli di Marechiaro: reato cancellato per due minorenni

Scandalo sul caso di violenza sessuale a Marechiaro. Il Tribunale dei Minori ha cancellato la violenza sessuale subita da una ragazza minorenne, eliminando il caso anche dagli archivi dei carichi pendenti di due dei tre imputati, tanto da restituire agli autori dello stupro uno status penale immacolato.

Violenza sessuale a Marechiaro: la sentenza

Pochi giorni fa – come racconta Il Mattino – il Tribunale dei Colli Aminei ha optato per la cosiddetta “messa alla prova”, un istituto che consente di cancellare ogni traccia del reato commesso (che viene estinto, appunto) in cambio di una sorta di buona condotta rigorosamente a piede libero.

Ed è così che è bastato un anno e mezzo di prova – volontariato e lavoro per tre giorni a settimana – per chiudere i conti con una delle pagine più brutte consegnate dalla cronaca napoletana.

La vicenda

Si tratta dello stupro di Posillipo, consumato a giugno del 2017 sugli scoglioni di Marechiaro, quando una ragazza fu sequestrata e violentata da almeno tre diciassettenni. E le cose non finirono in quel pomeriggio al mare. Pochi giorni dopo, seguirono anche le intimidazioni da parte di uno degli stupratori, che contattò la ragazza via facebook, minacciandola di morte, qualora avesse denunciato la violenza subita

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button