Cronaca

Whirlpool Napoli, viceministro in lacrime: si è commossa prendendo in braccio la figlia di un operaio

Whirlpool Napoli, viceministro Alessandra Todde in lacrime: si è commossa prendendo in braccio la figlia di un operaio

Whirlpool Napoli, viceministro Alessandra Todde in lacrime, si è commossa prendendo in braccio la figlia di un operaio. Secondo quanto riporta il Mattino, la viceministra avrebbe dichiarato “C’è un progetto concreto per proseguire l’attività produttiva in questo sito. È un momento difficile e perciò le istituzioni devono stare vicino ai lavoratori”.

 

Whirlpool Napoli, viceministro in lacrime: si è commossa prendendo in braccio la figlia di un operaio

La viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde, ha incontrato ieri nello stabilimento di via Argine i 321 operai Whirlpool, il cui destino si deciderà nei prossimi giorni. La vicinanza ai lavoratori è tangibile. Durante l’incontro, la Todde si è commossa prendendo in braccio la figlia di un operaio. La viceministra è stata accolta dagli applausi dei lavoratori, che le hanno mostrato le fasi salienti della vertenza in un video, aperto dagli elogi del direttore della fabbrica a fine 2012.

 

“Vengo a sostenere i lavoratori”

“Non sono venuta in campagna elettorale ma vengo a sostenere i lavoratori quando c’è bisogno”, ha sottolineato la Todde, che è stata la prima esponente di uno dei tre governi alternatisi durante gli 879 giorni dall’apertura della vertenza a recarsi a via Argine. La Todde ha ribadito l’impegno dell’esecutivo a garantire ai lavoratori Whirlpool la “continuità occupazionale”. “Dobbiamo capire che cosa vuol fare Whirlpool e come si pone sul trasferimento degli asset”. Quello di via Argine è stato l’ultimo di una serie di appuntamenti istituzionali della Todde, che in mattinata aveva incontrato il sindaco Manfredi a Palazzo San Giacomo.

Articoli correlati

Back to top button