CronacaLavoro

Mancano camionisti, Whirlpool paga la patente (6 mila euro) ai lavoratori in uscita

Napolitrans cerca camionisti, Whirlpool può pagare la patente ai dipendenti in uscita dallo stabilimento di Napoli

La Whirpool è pronta a pagare la patente per i camionisti cercati dalla Napolitrans. È delle scorse ore l’appello di Gerardo Napoli, 49 anni, amministratore unico della Napolitrans. L’azienda di logistica va a caccia di sessanta autisti di cui, Napoli, dice di aver “veramente bisogno. Contratto della logistica, tutto in regola: lo scriva. Nove ore al giorno per 5 giorni, tremila euro netti al mese”. E una soluzione potrebbe arrivare dalla Whirlpool il cui stabilimento di Napoli sta per chiudere.

Whirpool pronta a pagare patente per i camionisti cercati dalla Napolitrans

Come riportato dal Corriere della Sera, dalla Whirpool annunciano: “Saremmo disponibili a farci carico delle spese per la patente se alcuni dei nostri dipendenti di Napoli fossero interessati a imboccare questa strada”. Una soluzione che non sarebbe idonea per tutti i 340 dipendenti in uscita, ma sarebbe comunque una alternativa. Anche perché non è soltanto Napolitrans a cercare autisti. Anita, associazione delle imprese del settore aderente a Confindustria, stima che alla guida manchino addirittura 17 mila persone.

Imprenditore salernitano cerca autisti 3mila euro al mese: l’appello dalla Napolitrans

La mia azienda consegna alimentari alla grande distribuzione. Siamo arrivati a 80 milioni di fatturato ma potremmo fare di più: il nostro giro d’affari è limitato dalla mancanza di personale” ha spiegato Napoli, provando a motivare la difficoltà nel reperire nuovi autisti: “Per fare il camionista ci vuole la patente E. Per prenderla servono seimila euro circa e sei mesi di studio. Non tutti hanno la costanza e i soldi”.

L’ipotesi extracomunitari

Anita, l’associazione della logistica aderente a Confindustria, ha avanzato la proposta di favorire gli ingressi di extracomunitari con la patente: “È sicuramente una strada. Ci sono tanti ucraini e kazaki pronti a fare questo mestiere. Dopo un anno di lavoro devono ottenere la Cqc, la carta di qualifica-zione del conducente. Qui li impieghiamo con il contratto italiano della logistica. Sul piano dei costi per noi non cambia niente”.

Chi è Gerardo Napoli, amministratore unico di Napolitrans

Originario della provincia di Salerno, Gerardo Napoli, 49 anni, è amministratore unico della Napolitrans, azienda di logistica attiva da oltre 20 anni nel settore dei trasporti e della logistica con una particolare specializzazione nei servizi di trasporto a temperatura controllata.

 

Articoli correlati

Back to top button