Cronaca

Wikileaks, ex dipendente Cia accusato di furto dei dati

Un ex dipendente della Cia è stato accusato di aver rubato informazioni riservate di sicurezza nazionale dall’agenzia d’intelligence e di aver diffuso, nel marzo del 2017 tramite Wikileaks, l’arsenale cibernetico di guerra rubato all’agenzia: un maxi hackeraggio denominato Vault 7 che rivelò come la central intelligence può entrare negli iPhone e trasformare le smart tv in strumenti di sorveglianza.

Le accuse contro Schulte

Joshua Adam Schulte, 29 anni, è stato accusato anche di possesso di materiale pedopornografico. Il legale di Schulte, Sabrina Shroff, respinge le critiche: quando tutte le prove saranno chiare “difficilmente” il suo cliente “sarà il cattivo che il governo vuole dipingere”. (ANSA)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button