Curiosità

Il lapsus di Anna Falchi: “Siamo tutti antisemiti”. Poi le scuse su Fb

NAPOLI. Nella fretta dei collegamenti può capitare. Anna Falchi, showgirl e nota tifosa della Lazio, ieri a Quelli che il calcio ha pronunciato una frase che ha lasciato a dir poco sbigottiti gli spettatori: “La cosa principale è ricordare che siamo tutti antisemiti“.

Un chiaro lapsus, arrivato però in un contesto abbastanza delicato. Proprio alcuni ultras della Lazio, pochi mesi fa, avevano disonorato la memoria di Anna Frank utilizzandone vigliaccamente l’immagine per “offendere” (secondo la loro visione delle cose) i tifosi della Roma. Al lapsus di Anna Falchi è seguita l’immediata correzione dei conduttori del programma sportivo di Rai 2. Luca e Paolo, infatti, si sono subito affrettati a dire “no, non siamo antisemiti”, ma l’attrice, in collegamento, dall’Olimpico non ha udito la correzione aggiungendo: “Sosteniamo la Lazio, un po’ meno i tifosi che a volte sbagliano”.

Le scuse

Dopo la gaffe arrivano le scuse su Facebook: “Ieri, a fine partita, in diretta con @quellicheilcalcio, inavvertitamente ho commesso una clamorosa gaffe. Tra cori dello stadio, collegamento audio con lo studio mi sono distratta mentre sostenevo che i tifosi colpevoli di antisemitismo venissero, giustamente sanzionati. Nella confusione sono riuscita nella gaffe di dire invece “siamo tutti antisemiti”’anziché il gioco di parole che avevo in mente “siamo tutti anti-antisemiti”. Mi dicono che @lucabizza e @paolo_kessisoglu_the_official intuendo il mio evidente lapsus mi hanno prontamente corretta e li ringrazio!!! Mi scuso in ogni caso”.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button