Cronaca

Arturo, la proposta del consigliere: “Scorta alla mamma del ragazzo”

NAPOLI. Il giovane Arturo, accoltellato da un branco di ragazzini lo scorso 18 dicembre in via Foria, è tornato a casa nella giornata di ieri dopo settimane di ricovero all’ospedale Monaldi. Intanto, in questi terribili giorni, la madre Maria Luisa Iavarone si è spesso esposta contro coloro che avrebbero aggredito suo figlio, parlando in più occasioni di persone che nel quartiere tutti conoscono bene.

La proposta

A tal proposito il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ha lanciato la seguente proposta: «Il Prefetto disponga la scorta per la mamma di Arturo che si sta esponendo molto per chiedere giustizia per suo figlio e una maggiore attenzione contro il fenomeno delle baby gang e ha denunciato tentativi di intimidazione ai suoi danni, almeno fino a quando non saranno individuati tutti i responsabili di quell’ignobile aggressione». Per Borrelli «quel che sta accadendo con la bruttissima vicenda che ha coinvolto il diciassettenne in via Foria conferma ancora una volta che è necessario togliere i piccoli delinquenti che alimentano il fenomeno delle baby gang alle famiglie, soprattutto se sono esponenti o affiliati ai clan camorristici».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button