Cronaca

Bandiere Blu 2022, premiate 4 località a Napoli e provincia | ECCO LE SPIAGGE PIU’ BELLE

Bandiere blu 2022, ecco le spiagge più belle di Napoli e provincia. La Campania tra le Regioni col maggior numero di bandiere blu

Quali sono le spiagge da bandiere blu del 2022 in provincia di Napoli? Sono 210 le località premiate quest’anno dalla Fee per un totale di 427 spiagge, che corrispondono, come lo scorso anno, a circa il 10% degli arenili premiati su scala mondiale. In termini di classifica regionale la Liguria conferma ben 32 località mentre seguono con 18 comuni la Campania, con un nuovo ingresso (Ispani) e due uscite; la Toscana che segna un ingresso (Pietrasanta); la Puglia, con tre nuovi ingressi (Castro, Rodi Garganico e Ugento) e due uscite. Sono 17 i riconoscimenti per la Calabria, con due nuovi ingressi: Caulonia e Isola di Capo Rizzuto.

LEGGI ANCHE:

Bandiere blu 2022, quali sono le spiagge più belle di Napoli e provincia

In provincia di Napoli ricevono la bandiera blu Anacapri, Piano di Sorrento, Sorrento, Massa Lubrense e Vico Equense.


bandiere-blu-2022-napoli-spiagge-piu-belle
Anacapri

Bandiere blu 2022, quali sono le spiagge più belle d’Italia

Anche le Marche salgono a 17, con un nuovo ingresso (Porto Recanati). La Sardegna raggiunge 15 località con un nuovo ingresso (Budoni). L’Abruzzo sale a 14 con un nuovo ingresso (Alba Adriatica), la Sicilia a 11 con una new entry (Furci Siculo), il Lazio scende a 10 con l’eliminazione di Ventotene. Rimangono invariate le 10 bandiere del Trentino-Alto Adige. L’Emilia-Romagna vede invece premiate 9 località con due aggiunte (Riccione e San Mauro Pascoli) così come sono riconfermate le 9 Bandiere del Veneto. La Basilicata conferma le sue 5 località; si registra un nuovo ingresso per Piemonte (Cannobio sul lago Maggiore) che ottiene 3 bandiere; il Friuli Venezia Giulia conferma le 2 dell’anno precedente. Il Molise rimane con una sola bandiera come la Lombardia. Leggi l’articolo (A cura di Simone Cosimi).


L’elenco delle bandiere blu regione per regione

La regione col più alto numero di bandiere blu del 2022 è la Liguria (61). Seguono Campania (51), Puglia (50) e Sardegna (44):

  • Abruzzo – 27
  • Basilicata – 8
  • Calabria – 24
  • Campania – 51
  • Emilia-Romagna – 20
  • Friuli-Venezia Giulia – 4
  • Lazio – 21
  • Liguria – 63
  • Lombardia – 2
  • Marche – 27
  • Molise – 1
  • Piemonte – 3
  • Puglia – 50
  • Sardegna – 44
  • Sicilia – 18
  • Toscana – 35
  • Trentino-Alto Adige -12
  • Veneto -17

Bandiere blu 2022: dove sono in Campania

La Campania si conferma tra le Regioni col maggior numero di bandiere blu, con 51 titoli (la Liguria ne ha 63). Tutte confermate le località dello scorso anno, tranne San Mauro Cilento Sapri, nel Salernitano. La new entry, sempre in provincia di Salerno, è rappresentata da Ispani, nel golfo di Policastro. In provincia di Napoli ricevono la bandiera blu Anacapri, Piano di Sorrento, Sorrento, Massa Lubrense e Vico Equense.

Cos’è la bandiera blu e come viene assegnata

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 Anno europeo dell’Ambiente, che viene assegnato ogni anno in 49 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale e riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale nel campo dell’educazione ambientale e dell’educazione allo sviluppo sostenibile.

Bandiera Blu è un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio. Obiettivo principale di questo programma è quello di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.

I criteri

Una spiaggia può ottenere la Bandiera Blu se è ufficialmente designata come area di balneazione a livello nazionale (o internazionale) con almeno un punto di campionamento per le analisi delle acque di balneazione. Il nome e i confini della spiaggia seguono quelli ufficiali nazionali. La spiaggia deve avere i servizi necessari e gli standard in conformità ai criteri Bandiera Blu e rispondere a tutti i requisiti indicati con la lettera I (imperativi) e possibilmente al maggior numero dei requisiti indicati con la lettera G (guida). In ogni località Bandiera Blu, dovrà essere individuato un referente, per trattare le questioni concernenti il Programma. La spiaggia deve essere accessibile per un’ispezione non annunciata da parte della FEE.

Articoli correlati

Back to top button