Cronaca

Black out all’ospedale Cotugno, pazienti trasferiti

NAPOLI. Black out all’ospedale Cotugno: l’episodio, come riportato dal quotidiano Il Mattino, si è verificato ieri mattina intorno alle 9 ed è persistito per circa tre ore.

Un guasto sul quale non è stata fatta ancora luce e che, probabilmente, sarebbe stato generato da una cabina elettrica posta all’esterno della struttura. La stessa cabina elettrica serve anche l’ospedale Monaldi, che di fatto a sua volta è stato interessato dal black out.

Tuttavia, i gruppi elettrogeni del Monaldi hanno garantito subito il fluire della corrente elettrica, mentre invece quelli del Cotugno hanno fatto registrare continui cali di tensione. Per questo motivo è stato necessario, scrive Il Mattino, che per alcuni pazienti ricoverati in rianimazione i medici facessero la ventilazione a mano.

I gruppi di continuità elettronici delle singole apparecchiature salvavita hanno comunque garantito il funzionamento di monitor e ventilatori automatici ma al perdurare dell’interruzione di corrente si è provveduto a trasferire, in via precauzionale, 3 pazienti sui 6 ricoverati nell’unità intensiva.

I tecnici dell’ospedale, di concerto con quelli dell’Enel, hanno lavorato per tutta la mattinata di ieri e alla fine, intorno alle 11 e 45, la corrente è tornata a fluire regolarmente. Sono in ogni caso attesi i tecnici della ditta fornitrice dei gruppi elettrogeni, per capire per quale motivo ci siano stati cali di tensione.

Articoli correlati

Back to top button