Cronaca

Giusy uccisa dal Covid a 37 anni. Non era vaccinata, l’appello disperato della madre

Covid, morta ragazza a Villaricca: era ricoverata da giorni. Non vaccinata, è morta all'età di 37 anni nella serata di ieri

Dolore a Villaricca dove una ragazza positiva al Covid è morta a soli 37 anni. Giusy Barbato ha perso la vita nella serata di ieri, domenica 2 gennaio, all’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore dove era stata ricoverata dopo essere stata trasferita dall’ospedale di Pozzuoli una settimana.

Covid, morta ragazza a Villaricca

Come riportato dal Corriere del Mezzogiorno, l’odissea della 37enne è cominciata quando ha scoperto la positività al Covid-19. Il nucleo familiare è composto da 5 persone e in 4 sono positivi al virus. Le condizioni della giovane sono da subito sembrate complesse, rendendo necessario il ricovero all’ospedale di Pozzuoli. In questo lasso di tempo, la famiglia ha continuato a sperare in un miglioramento . La decisione di non sottoporsi al vaccino anti Covid era stata presa da tutta la famiglia, sembra perché la madre, Maria Teresa, fosse affetta da patologie.

L’appello della madre

La scorsa settimana la madre aveva lanciato un appello disperato: “Ci sentiamo abbandonati da tutti da sei giorni. Abbiamo fatto i debiti per pagare un medico privato a cui abbiamo dato a giorni alterni 200 euro. Stiamo pagando le bombole d’ossigeno e ci sentiamo allo stremo delle forze. Abbiamo pagato anche i tamponi. Ho paura per mia figlia di 37 anni che è stata portata all’ospedale di Pozzuoli. Mi hanno appena detto che devono intubarla. Mio marito Carmine è negativo al Covid e vive in un’abitazione separata. Mi sembra di vivere un incubo”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button