Cronaca

Deblattizzazione a San Giorgio a Cremano, ultimi giorni nei condomini privati

SAN GIORGIO A CREMANO. Sono partiti e proseguiranno nei prossimi mesi gli interventi di disinfestazione sul territorio cittadino, compreso nei parchi pubblici. Attraverso l’assessorato all’Ambiente, la cui delega è affidata a Ciro Sarno, l’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, ha programmato un calendario di attività che consentirà via via di bonificare tutte le strade della città e le aree a verde. Tra i  primi interventi quelli in Viale Formisano, via Pittore, viale Bernabò, via Capuozzo, via Luca Giordano, via Di Vittorio, via Buongiovanni, via Patacca e via Figliola. Si proseguirà a ritmo intenso fino a coprire tutto il territorio.

La disinfestazione a San Giorgio a Cremano

Intanto sono pronti a partire anche gli interventi di deblattizzazione. Pochi giorni ancora dunque per gli amministratori di condominio, per compiere o completare la deblattizzazione nei fabbricati privati, come da ordinanza sindacale, per poi consentire l’attività sulle aree pubbliche.

Si procede invece quotidianamente con gli interventi sulle aree verdi, all’interno delle ville pubbliche. Villa Vannucchi è quasi completata, recuperando così il meraviglioso giardino dei sangiorgesi. Terminata invece la Villetta Bruno in via Cavalli di Bronzo.

 “Anche quest’anno interveniamo per bonificare il territorio cittadino partendo dalla disinfestazione e deblattizzazione – spiega il sindaco Giorgio Zinno –  Procederemo passo dopo passo su tutto il territorio. E’ un dovere garantire ai cittadini la possibilità di vivere gli spazi comuni in una città pulita e libera da ogni rischio per la salute. In particolare però rispetto alla deblattizzazione – continua  – è necessario un lavoro di sinergia tra pubblico e privato per rendere le operazioni veramente efficaci. Per questo insistiamo a sollecitare gli amministratori che ancora non l’hanno fatto a provvedere tempestivamente nei fabbricati di competenza in quanto a poco valgono gli interventi condotti sulle aree pubbliche se non si applica analoga cura ai terreni e alle abitazioni di proprietà privata”.

D’accordo anche Ciro Sarno: “Programmiamo le attività necessarie per rendere la città più pulita e non incorrere in spiacevoli fenomeni legati al periodo caldo. Nel frattempo sono avviate ormai le attività di cura delle ville e dei parchi per lasciare ai nostri cittadini la possibilità di godere del nostro patrimonio comune”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button