Cronaca

Elezioni comunali a Napoli: immortalano scheda elettorale, traditi da click fotocamera

Due persone sono state denunciate poiché sorprese a scattate una foto alla scheda elettorale in cabina

Due persone sono state denunciate dai Carabinieri perché hanno immortalato la scheda elettorale. I due sono stati traditi dal click della fotocamera e dovranno ora rispondere di violazioni alla legge che assicura la segretezza della espressione del voto nelle consultazioni elettorali.

Elezioni a Napoli: scattano una foto alla scheda elettorale, scatta la denuncia

Si tratta di due persone già note alle forze dell’ordine, un 19enne di Chiaiano e un 42enne di Marianella. I presidenti di due seggi elettorali di Chiaiano e Piscinola hanno chiesto loro di lasciare, come previsto, qualsiasi dispositivo elettronico prima di entrare in cabina. “Non abbiamo telefoni addosso“, hanno dichiarato.

Nonostante le rassicurazioni, i due, una volta entrati in cabina hanno scattato una foto alla scheda elettorale. Senza premurarsi di silenziare lo smartphone, i “fotografi” sono stati traditi dal click virtuale della fotocamera, udito chiaramente dai componenti del seggio. I presidenti hanno così allertato i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli che hanno identificato e denunciato i due, sequestrando loro i cellulari.

Cosa rischia chi fotografa la scheda elettorale

Fotografare la scheda elettorale è un reato punito penalmente, con una multa che va fino a mille euro e l’arresto fino a sei mesi. Anche solo portare il cellulare all’interno della cabina elettorale è reato, come spiegato dalla legge che specifica che “è vietato introdurre all’interno delle cabine elettorali telefoni cellulari o altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini“.

Articoli correlati

Back to top button